GRANDI NOTIZIE! Abbiamo raccolto finanziamenti per 30 milioni di dollari.

Clicca qui per saperne di più

Cosa sono i KPI negli hotel

Cosa sono i KPI negli hotel?

I KPI, anche detti indicatori chiave di prestazione, sono tutti quei parametri che possono essere utilizzati per monitorare le prestazioni di qualsiasi struttura alberghiera ricettiva. Costituiscono dunque una parte molto importante delle informazioni necessarie che misurano gli obiettivi verso i quali la propria struttura alberghiera sta procedendo. 


Questi indicatori vanno consultati e utilizzati da qualsiasi tipo di manager o dirigente per essere in grado di ottenere delle metriche di riferimento al fine di comprendere l’andamento di specifiche azioni o della attività del proprio hotel nel suo complesso.


Vi sono due caratteristiche principali di questi indicatori chiave di prestazione:

  • la misurabilità, essenziale per quantificare in maniera precisa quali sono i parametri di valutazione per analizzare l’andamento di un qualsiasi tipo di strategia.
  • La scadenza temporale che permette di misurare i KPI con periodicità prefissate per poter fare confronti efficaci.


Capire dunque quali sono i KPI hotel che riguardano il settore alberghiero è importante al fine di gestire l’attività alberghiera in maniera efficace e produttiva.


Quali sono i KPI fondamentali per hotel management


Dopo aver spiegato nel paragrafo precedente cosa sono i KPI hotel, è utile sapere quali sono gli indicatori chiave di prestazione di base di cui ogni manager o dirigente dovrebbe avvalersi per poter gestire il proprio hotel. 


Prima di poter elencare i KPI però, è fondamentale sottolineare che ci sono due elementi da prendere in considerazione:

  • il costo medio della camera, per calcolare l’efficienza dell’hotel in questione
  • l’indice medio di occupazioni delle camere stesse, per calcolare la sua redditività


Tenendo ben a mente questi due elementi, I KPI hotel management sono:

  • Il tasso di occupazione (OR), si tratta della percentuale delle camere prenotate per una determinata notte. Il tasso di occupazione ci consente di valutare la capacità di vendita dell’hotel, poichè ci dice in percentuale quante camere sono occupate, ma non ci informa sulla redditività della strategia che viene utilizzata per l'occupazione. L’OR viene calcolato dividendo il numero delle camere occupate (nel periodo di riferimento) per il numero totale delle camere presenti in quel determinato hotel, il tutto viene poi moltiplicato per cento.
  • La tariffa media giornaliera (ADR), è indispensabile quando si vogliono valutare l'efficienza e la redditività di un hotel. Questo KPI ci aiuta a capire qual è il costo medio di vendita per camera sulla base di un determinato periodo di tempo. L’ADR consiste dunque nel rapporto tra il numero delle stanze occupate e i ricavi ottenuti da queste. Per calcolarlo bisogna dividere il totale del ricavato delle camere per il numero complessivo delle camere.
  • Il costo di ogni camera disponibile (CostPAR). Conoscere questo KPI aiuta ad analizzare attentamente quale bottom rate deve essere applicato, ovvero il prezzo al di sotto del quale non vogliamo mai vendere una determinata camera. Per ottenere il CostPAR vengono divisi i costi fissi e i costi variabili con i giorni di apertura dell’hotel e il numero di camere disponibili.
  • I ricavi per camera disponibile (RevPAR), è il ricavo reale che si ha dalle camere, perché tiene conto anche delle camere che rimangono libere. Questo KPI si ottiene dividendo il ricavo totale delle camere occupate per il numero delle camere totali dell’albergo in questione. Il RevPAR permette di comprendere il livello di prestazione in un dato periodo e i ricavi che sono stati ottenuti.
  • Il profitto operativo lordo per camera disponibile (GOPPAR). Questo KPI serve a valutare l’andamento della strategia di vendita tenendo in considerazione il profitto operativo, il quale serve ad avere una rappresentazione accurata del guadagno dell’hotel. Il GOPPAR si ottiene dividendo il margine operativo lordo per il numero di camere disponibili nell'hotel.
  • La durata media del soggiorno (LOS) si riferisce a quante notti vengono prenotate in media presso la struttura alberghiera in questione. Si tratta di uno dei valori di base per la conoscenza dell’andamento del mercato della destinazione in cui si trova l’albergo. Per ottenere il LOS dovrai dividere il totale delle notti occupate con il numero di prenotazioni.


Perchè è importante conoscere i KPI per la gestione di un hotel?


Come ben tutti sanno il successo di un hotel può dipendere da molti fattori, però è noto che per realizzare i propri obiettivi come struttura alberghiera è fondamentale monitorare costantemente gli indicatori chiave di prestazione per vedere sia cosa funziona e cosa no, sia cosa può essere migliorato. 


I KPI sono metriche importantissime utilizzate da manager e dirigenti, per monitorare e analizzare fattori ritenuti fondamentali per il successo di un'organizzazione. Infatti il loro obiettivo è quello, non solo di misurare e migliorare, ma anche di guidare le prestazioni aziendali.


Il team di Amenitiz sarà disponibile per aiutare qualsiasi albergatore a capire quali sono i KPI a cui dare priorità, così da poter raggiungere il target di fatturato e di utile.



PRENOTA UNA DEMO GRATUITA OGGI



L'équipe Amenitiz sera disponible pour aider tout hôtelier à comprendre quels KPI prioriser, afin de pouvoir atteindre l'objectif de chiffre d'affaires et de profit.



Orange background with text How to create a hotel website which converts visitors into guests?
Guide for independent hotels
Come creare un sito alberghiero che converta visitatori in ospiti?
Guida agli hotel indipendenti
Amenitiz-Icon-White
Orange background with text How to create a hotel website which converts visitors into guests?
Guide for independent hotels
Aumenta le prenotazioni dirette del tuo hotel
Riprendete il controllo sulle vostre prenotazioni