GRANDI NOTIZIE! Abbiamo raccolto finanziamenti per 30 milioni di dollari.

Clicca qui per saperne di più

Riforma del sistema di riferimento per le residenze turistiche

Se siete gestori di una residenza turistica, avrete probabilmente sentito parlare della riforma del sistema di classificazione. Oggi, una residenza è classificata in base ai servizi e alle strutture offerte dalla struttura. Alcuni criteri sono obbligatori, altri facoltativi per lasciare al proprietario una certa libertà nella disposizione del suo stabilimento. L'ordinanza pubblicata il 10 aprile 2019 aggiorna gli standard di classificazione delle residenze turistiche. Sebbene sia applicabile solo a partire dal 1° luglio 2019, vi presentiamo i punti chiave della nuova norma.


Il mercato delle residenze turistiche in Francia

Una residenza turistica è una categoria di alloggi turistici commerciali. Questo termine si riferisce all'affitto di una casa ammobiliata "pronta per la vita". Ci sono diversi tipi di alloggio: una camera, un appartamento o una casa mobile. Secondo la definizione data dall'INSEE, una residenza turistica deve offrire almeno un'area cucina e servizi igienici privati. A differenza degli hotel, l'offerta di servizi è piuttosto bassa e meno varia.


Inizialmente, le residenze turistiche sono state create per soddisfare la domanda di immobili in affitto nelle stazioni sciistiche. Nel corso del tempo si sono sviluppate sulla costa, nelle città e talvolta anche in campagna. Oggi, ci sono più di 2200 residenze turistiche in Francia. Tra i marchi più noti ci sono Adagio, Belambra Clubs e Club Méditerranée. Nel 2018, le residenze turistiche hanno portato 3,6 miliardi di entrate per un totale di 19 milioni di clienti. Si tratta quindi di un mercato redditizio che deve essere sfruttato.


Il funzionamento della classificazione delle residenze turistiche

Per garantire una certa qualità delle strutture, Atout France ha istituito un sistema di riferimento per la classificazione delle residenze turistiche. A seconda dei criteri definiti, uno stabilimento può essere classificato da 1 a 5 stelle. Ecco l'elenco delle principali condizioni da rispettare per migliorare la classificazione della vostra residenza:


  • 1*: residenza "economica", superficie minima da rispettare
  • 2* e 3*: residenza "mid-range", apertura della reception almeno 5 ore al giorno, personale in grado di parlare almeno 1 lingua straniera, attrezzature supplementari (forno, mobili per bambini, ecc.).
  • 4* : residenza "top di gamma", il personale deve parlare almeno 2 lingue straniere, attrezzature supplementari (telefono, bagno, doccia...)
  • 5*: residenza "di fascia alta", accesso a internet e aria condizionata, il personale della reception deve essere in grado di parlare almeno 3 lingue straniere. 

Questa griglia di valutazione della residenza viene periodicamente aggiornata per adattarsi alle nuove aspettative dei viaggiatori. Con il procedere delle riforme, sempre più residenze sono classificate. Oggi è classificato il 64% delle residenze turistiche, contro il 50% del 2010 prima dell'ultima riforma. Pertanto, l'innalzamento degli standard incoraggia i proprietari a partecipare allo sviluppo del loro stabilimento.


I nuovi criteri del referenziale

Per tutti i gestori di residenze turistiche, sappiate che i criteri di classificazione stanno diventando sempre più severi. D'ora in poi, le residenze devono ottenere un punteggio più alto per i criteri obbligatori. I requisiti sono particolarmente rinforzati per le residenze 4* e 5*. D'altro canto, l'elenco dei criteri passa da 175 a 219. Ora ci sono più criteri facoltativi per dare ai manager maggiore libertà nell'organizzazione del loro stabilimento. Per quanto riguarda i criteri di ammissibilità, essi sono meno rigidi. Dal 1° luglio 2019, una residenza turistica può essere classificata a partire da 50 posti letto, rispetto ai 100 di prima. Tutte le nuove norme e procedure per la classificazione delle residenze turistiche sono riportate nel decreto pubblicato il 10 aprile 2019.


La riforma del sistema di classificazione fa parte della volontà di modernizzare le residenze turistiche. Secondo Pascale Roque, presidente dell'SNRT (Unione Nazionale delle Residenze Turistiche), "questa riforma darà un nuovo impulso alla riqualificazione del parco". Di fronte a viaggiatori sempre più esigenti, l'aggiornamento degli standard è un buon modo per migliorare la reputazione delle residenze turistiche francesi.


Attualmente, la maggior parte delle residenze turistiche in Francia sono classificate secondo un barometro a stella. La classifica è definita grazie ad una griglia di valutazione messa a punto da Atout France. L'agenzia definisce i criteri obbligatori da rispettare in base al numero di stelle. Questi criteri sono aggiornati per adattarsi alle esigenze dei viaggiatori in termini di servizio e comfort. La riforma del 2019 implica una classifica più rigorosa ma più aperta in termini di condizioni di ammissibilità. L'introduzione di nuovi criteri contribuisce all'aumento della qualità delle residenze turistiche in Francia.



Orange background with text How to create a hotel website which converts visitors into guests?
Guide for independent hotels
Come creare un sito alberghiero che converta visitatori in ospiti?
Guida agli hotel indipendenti
Amenitiz-Icon-White
Orange background with text How to create a hotel website which converts visitors into guests?
Guide for independent hotels
Aumenta le prenotazioni dirette del tuo hotel
Riprendete il controllo sulle vostre prenotazioni